Regio Presepe Siciliano

Il Presepe antico siciliano, scomparso già da anni viene oggi realizzato con figure in cera di 24 cm con ampie scenografie del  luogo, con costumi e tradizioni siciliane.
Questa tipologia di Presepe offre la possibilità d’inserire in un contesto religioso uno studio antropologico, dove l’elaborato è  ricco di molteplici particolari, ricostruzioni fedeli sia del mondo architettonico che figurativo, dove i singoli elementi vengono rappresentati fedelmente, per ricostruire storie e avvenimenti di un passato attualizzato o di un presente inculturato.
Altra caratteristica del Regio Presepe è la fedele ricostruzione artigianale di meccanismi che rendono il plastico in movimento, sfruttando ancora oggi il sistema già impiegato all’interno degli organi a canne nei secoli scorsi.
A differenza di quello napoletano, che si concentra per lo più sulla Natività e qualche gruppo architettonico con figure di 30 cm in terracotta – quello siciliano comprende figure di 24 cm in cera e varia per quanto concerne gli spazi di rappresentazione realizzando scene ed architetture molto più ampie e complesse.
Attualmente una delle più grandi rappresentazioni di Presepe “siciliano” si trova ad Erice (Trapani) ed è inserito nel circuito artistico-museale di questo suggestivo Borgo medievale.
Il Presepe è sempre visitabile e cambia di anno in anno.